Allarme per eroina troppo concentrata, a Torino

È stato diramato un allarme nazionale per riscontro di campioni di eroina eccessivamente concentrata, nella zona di Torino (recentemente, novembre e dicembre) e Bolzano (nella primavera scorsa).

Uno di quegli allarmi che è vietato divulgare sul web, chissà perché. Datato 2 gennaio 2017.

In questo caso invece è meglio che si sappia, perché l’uso di eroina troppo concentrata, soprattutto (ma non solo) in associazione con altre sostanze, come alcool e tranquillanti che ne potenziano gli effetti, o cocaina che inizialmente ne nasconde la reale potenza (che si manifesta poco dopo quando la cocaina “scende”), potrebbe essere letale.

Il rischio è l’overdose, con rallentamento del respiro, perdita di coscienza, fino all’arresto cardiaco e alla morte.

Questa notizia va divulgata, dunque, con un invito alla massima prudenza per i.consumatori e chi è loro vicino. L’eroina potenzialmente a rischio non va mai iniettata tutta d’un colpo perché non si può sapere se è troppo forte.

Con l’ulteriore invito a dotarsi di naloxone, che è il farmaco iniettabile e di libera vendita che salva dall’overdose

E con l’invito finale per chi ha problemi di eroina a curarsi: non è tardi.

Lascia un commento