Allerta oppioidi (stavolta non c’è divieto di divulgazione via web)

Siamo abituati a ricevere comunicazioni di “allerta droga” che non si possono divulgare via web, e per questo avevamo coniato il termine “sistema di allerta inutile” e avevamo chiesto di cambiarlo.

Sta venendo diramata invece nelle ultime ore una comunicazione del Ministero della Salute, che non solo non riporta il divieto di divulgazione via web, ma anzi chiede agli Assessorati regionali, tramite i Servizi pubblici, le Comunità e le Unità mobili di strada (addirittura in grassetto nel testo originale) di contattare “i consumatori di sostanze trasferendo le infomazioni necessarie alla prevenzione dei rischi potenziali per la loro salute e del pericolo imminente relativo alla circolazione in Italia di derivati del fentanil ed eroina ad alto tenore di principio attivo”.

[Firmato dal Direttore generale della Prevenzione del Ministero della Salute.]

Nel resto del documento si fa riferimento a recenti sequestri di derivati fentanilici non tabellati e di vari tipi di compresse di fentanil e di ossicodone, ed inoltre ad eroina tra il 26 ed il 35% di principio attivo.

Plaudiamo all’iniziativa del Ministero e, visto che il livello di rischio sta lentamente aumentando, invitiamo i soci SITD a documentarsi e a divulgare a pazienti, familiari e altre persone a rischio.

Lascia un commento