GeOverdose: rapporto 2018

Salvatore Giancane, Ernesto de Bernardis GeOverdose: rapporto annuale 2018   Premessa La finalità di GeOverdose non è quella di contare con esattezza i decessi acuti per droghe ed alcol che avvengono sul territorio nazionale: siamo più che consapevoli del fatto che la metodologia da noi utilizzata espone ad un elavato rischio di una raccolta di […]

Dati ufficiali overdose 2017 e confronto con Geoverdose

Sono stati oggi resi pubblici dalla Direzione Centrale dei Servizi Antidroga della Polizia di Stato i dati relativi al 2017. Abbiamo estratto quelli relativi alle overdose conteggiate dalle Prefetture, visibili qui di seguito. I dati mostrano un aumento dei decessi, rispetto all’anno precedente, di quasi il 10%. Questo aumento inverte la tendenza alla continua riduzione […]

GeOverdose: rapporto primo semestre 2018

Nel corso dei primi sei mesi del 2018 GeOverdose ha registrato 127 decessi acuti verosimilmente attribuibili all’assunzione di droghe o alcol, con un tasso di mortalità corretto per la popolazione a rischio (15-64 anni) di 3,3 decessi per milione di abitanti. In particolare, nel secondo trimestre sono stati registrati 67 decessi, a fronte dei 60 […]

GeOverdose: rapporto primo trimestre 2018

Il monitoraggio dei primi mesi del 2018 è stato effettuato a pieno regime, con scansione quotidiana dei motori di ricerca e della stampa locale. Pur tuttavia i dati devono considerarsi provvisori, in quanto potrebbero essere integrati da nuovi eventi riferiti allo stesso periodo nei prossimi mesi. La scansione sistematica di Google e degli altri motori […]

I rapporti di GeOverdose

  In questa pagina vengono linkati tutti i rapporti periodici provenienti dall’analisi dei dati di GeOverdose. Rapporto sul monitoraggio retrospettivo del 2017 Rapporto sul primo trimestre 2018 Rapporto sul primo semestre 2018 Rapporto finale 2018

GeOverdose: la mortalità per overdose nel 2017

PREMESSA I dati del 2017 provengono da un monitoraggio di tipo retrospettivo e quindi risentono di una minore sensibilità del metodo. La scansione retrospettiva dei motori di ricerca, infatti, consente di individuare un numero significativamente inferiore di eventi rispetto a quella quotidiana. Inoltre, in questo periodo, non è stata passata in rassegna la stampa cartacea […]